KHA Records
Stacks Image 12

Modest Petrovic Mussorgsky
1839 - 1881


Pianista e compositore, Mussorgsky, nato a Karevo il 21 marzo del 1839, fu uno dei principali artefici del rinnovamento della musica russa. Per l'intera esistenza la sua pricipale preoccupazione fu quella di svincolare la musica russa dalle influenze occidentali, soprattutto da quelle del romanticismo tedesco.
Gran parte delle sue opere furono ispirate da temi tratti dal folklore russo, inclusi i celebri "Pictures at an Exhibition". Sebbene l’orientamento della sua produzione musicale fosse di carattere nazionalistico, Mussorgsky non amava il potere ed era un antimilitarista convinto. Tale atteggiamento gli alienò le simpatie di molti suoi colleghi e soprattutto quella dell’imperatore e dalla sua corte. Per molti anni le opere di Mussorgsky furono conosciute tramite delle versioni rivisitate o completate da altri compositori, tra cui quelle di Rimskij-Korsakov. Solo in tempi recenti sono state ripubblicate gran parte delle sue opere nella versione originale.
Morì a San Pietroburgo il 28 marzo 1881.

A Night on Baild Mountain
Ispirato da una antica leggenda russa secondo cui nella notte di S. Giovanni (June 23-24) si svolgeva ciclicamente un sabba delle streghe, Mussorgsky scrisse una prima versione orchestrale del brano nel 1867 e un’altra per coro e orchestra nel 1872. L’opera che conosciamo oggi nella versione sinfonica è, in realtà, una rielaborazione postuma di Rimskj Korsakov basata principalmente sulla partitura del 1872 ma senza il coro. Paolo Marzocchi ha realizzato la sua magistrale trascrizione da concerto basandosi su questa partitura aprocrifa.


Pictures at an Exibition
A tutt’oggi un modello insuperato di soronità pianistica, i Quadri sono divenuti popolarissimi attraverso l’orchestrazione postuma realizzata da Ravel nel 1922. L’opera è un geniale quaderno di appunti ispirati all’autore da una mostra di disegni e acquarelli dell’architetto e amico Viktor Hartmann (1874). I dieci brani sono preceduti da un tema ricorrente, "Promenade", che deve essere inteso come il muoversi dell’autore tra i disegni.

1)
Promenade
Un’introduzione riccamente armonizzata, sonora e radiosa caratterizza la prima esposizione di questo tema ricorrente. Il tema russo, pentatonico, è una frase a undici tempi.

2)
Gnomus
Il brano descrive un essere il cui aspetto grottesco confina con il demoniaco. Disseminato di dissonanze e cromatismi acidi, la partitura racchiude sprazzi di vitalità estrema, inframmezzati da pause cariche di tensione.

3)
Promenade
Il tema è alla mano sinistra, dolce e delicato ed introduce magnificamente l’atmosfera sognante e malinconica del quadro successivo.

4)
The Old Castle
Due temi principali, uno grave e l’altro più cantabile, fluiscono su un ostinato nostalgico, atemporale, incessantemente ripetuto dalla prima all’ultima musura.

5)
Promenade
Solenne e molto marziale rompe l’incanto del brano precedente per proiettare velocemente l’ascoltatore al successivo quadro.

6)
Tuileries
Nei famosi giardini parigini viene rappresentato un battibecco tra bambini dopo i giochi. Un brano vivace e leggero, dallo spirito dispettoso.

7)
Bydlo
Iil carro polacco trainato dai buoiè il simbolo del duro lavoro. L’ostinato serve qui a ritmare la marcia pesante e regolare , al disopra della quale si leva un canto ampio e robusto.

8)
Promenade
E' la prima volta che si ascolta il tema in modo minore in una armonizzazione raffinata che crea una ambientazione enigmatica.

9)
Ballet of the Chicks
Un capolavoro di humour musicale. Il suono del pianoforte si piega in maniera quasi onomatopeica alla ricerca dei cinguettii e dei pigolii dei pulcini ancora racchiusi nel loro guscio.

10)
Samuel Goldenberg e Schmuÿle
Due ebrei, uno ricco e l’altro povero, in una pregevole scena psicologica: l’arroganza del primo, caratterizzato da un tema autenticamente ebraico che viene eseguito all’unisono, si contrappone all’incessante supplica, le note ripetute, del mendicante.

11)
Promenade
E' la gemella della prima; Mussorgskj vi introduce qualche piccola variazione per dare ancora più slancio al discorso musicale.

12)
Limoges - the Market
In questa scena popolare, dal brio irresistibile, Mussorgsky ha immaginato un brano in forma di scherzo che ritrae il vivace spettegolare femminile.

13)
Catacombe
Accordi dalle sonorità d’organo in un linguaggio che anticipa largamente alcune soluzioni della musica del ventesimo secolo. Notevoli le armonie per l’effetto ritardato.

14)
Con Mortuis in Lingua Mortua
E’ una promenade attraverso le catacombe: all’improvviso, in trasparenza sotto ad un tremolo ondeggiante, riappare il tema come una luce che illumina il mondo sotterraneo.

15)
Baba-Yaga
Un orologio di fattura popolare, munito effettivamente di zampe di gallina , ha dato lo spunto a questa evocazione della dimora di Baba Yaga, la strega delle fiabe russe in cui dominano il terrore e l’elemento fantastico.

16)
La Porta di Kiev
All’interno del quadro si intrecciano una marcia, un corale ortodosso e, all’interno di uno dei più prodigiosi crescendo mai immaginati da un musicista, le squillanti note della Promenade. Lo spettatore si dissolve nella pittura.

All rights reserved. © 2018 KHA.IT s.r.l.